Coronavirus: nelle Rsa 484 morti in un mese e mezzo, solo 145 sono sicuramente per Covid

Il direttore dell'Apss Paolo Bordon fornisce alcuni numeri sulle case di riposo. Fugatti: "Qualsiasi apertura avrà effetti sui contagi"

"Qualsiasi apertura avrà un effetto sul contagio: vuol dire più ricoverati in terapia intensiva e più decessi. Questo ci dicono i modelli matematici, l'effetto è maggiore se per quanto riguarda un'apertura alle cosiddette libertà individuali, ma occorrerà pensare anche a quelle trovando il giusto equilibrio". Questo il commento del governatore trentino Maurizio Fugatti, che ha riferito di un incontro con i vertici della Fondazione Bruno Kessler per provare ad immaginare, anche grazie all'analisi dei dati attuali, scenari futuri.

I numeri di lunedì 20 aprile in Trentino parlano di altri 6 decessi e 53 contagi. I tamponi effettuati sono stati meno del solito, quasi la metà: 689, per una percentuale di postivi pari al 7%. Nei prossimi giorni, ha detto il presidente della Provincia, partirà il prelievo del sangue per i test sierologici al personale sanitario, con precedenza a quello dell'ospedale S. Maria del Carmine di Rovereto, il primo ad essere dedicato interamente a pazienti coronavirus. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle Rsa 484 decessi in un mese e mezzo, un terzo per Covid

Riguardo alla situazione nelle Rsa il direttore dell'Azienda sanitaria provinciale Paolo Bordon ha fornito qualche dato: i decessi totali nelle case di riposo dal 1 marzo al 15 aprile in Trentino sono stati 484. Quelli sicuramente dovuti al coronavirus sono 145. "E' evidente che il resto dei numeri sono decessi che vanno indagati, anche per fornire delle schede Istat sulle quali noi abbiamo l'obbligo di comunicazione. Abbiamo chiesto la collabrazione a tutte le Apsp e la maggior parte ce li hanno forniti, di sicuro è chiaro che la mortalità è più alta degli altri anni, per un'indagine seria bisognerà attendere ancora del tempo". I tamponi nelle case di riposo dall'inizio dell'emergenza sono stati 2.850 a fronte di circa 5.000 ospiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento