Cronaca Borgo Valsugana

Alpinista trentino precipita sul Monte Disgrazia: morto a 56 anni

Si trovava in cordata insieme a due amici quando e caduto nel vuoto. L'uomo, Danilo Mengarda, era di Borgo Valsugana

Il soccorso alpino sul posto

Lutto in alta quota.Un alpinista trentino ha perso la vita sul monte Disgrazia, in Valtellina, dopo essere precipitato. La vittima Danilo Mengarda aveva 56 anni ed era di Samone.

L'incidente mortale è avvenuto nella mattinata di giovedì 10 settembre sulle pendici della montagna. Il trentino era in cordata con altri due compaesani sulla difficile Via Corda Molla, quando per cause ancora al vaglio degli inquirenti, è precipitato.

La caduta fatale

In seguito alla richiesta d’intervento, la centrale di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) ha inviato sul posto l’elisoccorso, decollato da Bergamo, che ha portato i tecnici in quota ed effettuato una prima ricognizione dall’alto. Dopo l’individuazione del corpo dell’alpinista, sono state messe in atto le operazioni per il recupero. Il miglioramento delle condizioni di visibilità ha permesso di continuare l’intervento, con l’impiego dell’elicottero.

Sul posto anche l’elisoccorso di Sondrio, che ha portato i tecnici della VII Delegazione Valtellina Valchiavenna del Cnsas, Stazione di Valmalenco, alla Sella di Pioda. Le squadre sono salite in cresta e poco dopo hanno individuato, illesi, i due compagni della persona precipitata. Poco distante c’erano altri due alpinisti in cordata, anche loro illesi. I soccorritori e gli alpinisti sono ridiscesi alla Sella di Pioda e infine sono stati portati a valle con l’elicottero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alpinista trentino precipita sul Monte Disgrazia: morto a 56 anni

TrentoToday è in caricamento