Dallapiccola, non cattureremo l'orso di Zambana

Nessun provvedimento per il plantigrado protagonista dell'incontro-scontro nei boschi della Val Manara con il podista Marco Zadra, quarantaduenne di Villazzano, ferito ad un braccio. Nei prossimi giorni sono in programma nuovi sopralluoghi nella zona in compagnia dello stesso Zadra

Il plantigrado che ha avuto un incontro ravvicinato con Marco Zadra nei boschi sopra Zambana non verrà catturato. Lo assicura l’assessore provinciale alle Foreste e Fauna Michele Dallapiccola che spiega come nel caso di Daniza la decisione sia arrivata dopo una lunga serie di episodi (circa una trentina) classificabili come "situazioni problematiche". Anche il comandante del Corpo forestale della Provincia Romano Masé ha escluso la cattura dell’orso e ha spiegato che nei prossimi giorni ci saranno nuovi sopralluoghi in zona in compagnia di Zadra, il 42enne podista di Villazzano che nel tentativo di fuggire dall'orso ha rimediato una ferita al braccio medicata con cinque punti di sutura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

  • Individuato il corpo di Etienne Bernard, travolto da una valanga sul Sass Pordoi

Torna su
TrentoToday è in caricamento