rotate-mobile
Cronaca Daone / Cima Cavento

Adamello: è di un soldato italiano il corpo ritrovato a Cima Cavento

I resti dell'uniforme hanno permesso di identificare il corpo ritrovato come appartenente all'esercito italiano. La salma è stata custodita dal ghiacciaio per un secolo

E' il corpo di un soldato italiano quello ritrovato a Cima Cavento, nel gruppo dell'Adamello, nei giorni scorsi. A renderlo noto è la Provincia autonoma di Trento, che comunica di avver informato il Commissario Generale per le Onoranze ai Caduti. Il ritrovamento è avvenuto a 2900 metri di quota grazie alla segnalazione di un'escursionista, Tiziano Temponi, che ha notato i resti umani sotto le rocce vicino alla vedretta Val di Fumo, probabilmente trasportati a valle dal lento movimento del ghiacciaio, che ha custodito la salma del militare italiano per quasi un secolo.

Ieri i Carabinieri di Carisolo, gli archeologi della Soprintendenza per i Beni Culturali, le Guide Alpine ed il personale del Museo Pejo 1914-1918 sono saliti fino al luogo del ritrovamento per estrarre il cadavere dal  terreno e trasferirlo al Cimitero di Trento. Non è nota la sua ultima collocazione, che avverrà molto probabilmente dopo una faase di studio che permetterà, forse, di dare un nome al milite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adamello: è di un soldato italiano il corpo ritrovato a Cima Cavento

TrentoToday è in caricamento