Trento, li fermano per un controllo e dalla macchina esce un forte odore di marjuana: denunciati due giovani

L'episodio è avvenuto in via Alto Adige, ma i controlli sono estesi su tutto il territorio, il piano è stato redatto dalla Questura anche con l'aiuto delle segnalazioni dei cittadini pervenute

La marjuana sequestrata

Fermati altri due giovani con droga e soldi a Trento, in via Alto Adige, a dicembre. Questa volta si tratta di due giovani operai della provincia che sono stati pizzicati dagli agenti del Nucleo Volanti durante uno dei tanti controlli programmati in città. Nel corso dell’attività di controllo del territorio nella zona nord della città, un equipaggio del Nucleo Volanti, ha fermato e controllato due giovani, rispettivamente di 25 e 22 anni, domiciliati in provincia di Trento, operai di una cooperativa di costruzioni. I due erano in auto e, al momento della verifica dei documenti da parte degli agenti della Questura di Trento, il conducente ha abbassato il finestrino facendo uscire non solo quanto richiesto dai poliziotti, ma anche, involontariamente, un forte odore di marjuana.

droga sequestrata 1-2

Questo ha portato gli agenti a intimare all'autista e al trasportato di scendere immediatamente dal veicolo. Uno degli agenti è rimasto a controllare a vista i due giovani, l’altro ha iniziato a perquisire l’autovettura. All’interno dell’abitacolo, nascosta in un vano ricavato dietro al portacenere, gli agenti hanno scoperto due confezioni di sostanza psicotropa, marjuana, per un totale di circa 120 grammi, e un valore di circa 1000 euro, una volta venduta in singole dosi, però, quella quantità potrebbe essere in grado di fruttare anche il doppio ai pusher, che sono stati denunciati per detenzione illecita di sostanza stupefacente. 

È questa una ulteriore attività di controllo che fa parte di una strategia più ampia di vigilanza del territorio cittadino, voluta dal Questore di Trento, Claudio Cracovia e tale da suddividere la città in specifici obiettivi, in gran parte individuati grazie alle segnalazioni dei cittadini pervenute tramite posta elettronica all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura (urp.tn@poliziadistato).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento