Sicurezza / Rovereto

Rovereto nel “mirino” della polizia

Tra gennaio e febbraio 200 agenti in campo, con oltre un migliaio di identificazioni e quasi una trentina di denunce

Due mesi di intenso lavoro su Rovereto sono quelli che si lascia alle spalle la polizia che, tra gennaio e febbraio, ha messo in campo 200 agenti disponendo 20 servizi specifici di controllo del territorio con il Reparto Prevenzione Crimine e l’unità cinofila antidroga.

Guardiamo i numeri nel dettaglio: 1057 persone identificate, 260 macchine controllate, 24 denunce per reati contro la persona e violazione della normativa sugli stranieri.

Le zone maggiormente battute? L’Urban city, i parchi, la zona del Lungoleno, ma anche quella della stazione ferroviaria, dove negli scorsi mesi sono stati identificati 1450 passeggeri, 5 dei quali denunciati. Tra le denunce, anche quella per un tentato furto di smartphone a bordo di un treno.

E dalla Questura di Trento fanno sapere che, visti i risultati ottenuti, l'attività proseguirà senza sosta anche nei mesi a venire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rovereto nel “mirino” della polizia
TrentoToday è in caricamento