Controlli della municipale: 1500 veicoli fermati dal primo gennaio

164 di questi sono stati multati per superamento dei limiti di velocità (articolo 142 del codice della strada). Undici, inoltre, sono stati i casi in cui si è riscontrato un superamento del limite oltre i 40 km/h

Dall'inizio dell'anno la polizia locale di Trento ha attivato quotidianamente il controllo della velocità con l'uso di autovelox e telelaser sulle strade cittadine, come sulla SS12 all’altezza delle gallerie di Piedicastello e dell’aeroporto, sulla SS45 bis, sulla SS47, sulla nuova tangenziale in prossimità degli svincoli dell’Interporto, sulla via Alto Adige.

Nell'ambito di questi monitoraggi, più di venticinque, sono stati verificati 1500 veicoli, 164 di questi sono stati multati per superamento dei limiti di velocità (articolo 142 del codice della strada). Undici, inoltre, sono stati i casi in cui si è riscontrato un superamento del limite oltre i 40 km/h.  Per questi guidatori il Codice della strada prescrive una multa di 501 euro, la sospensione della patente da 1 a 3 mesi, e la decurtazione di 6 punti.
I controlli sono proseguiti anche nel fine settimana. 
 
Sabato scorso, in località San Vincenzo, nei pressi di Mattarello, gli agenti  hanno fermato sei guidatori che superavano i limiti di velocità di oltre 10 km/h, ma non oltre 40 Km/h. In questi casi è prevista una multa di 159 euro e la decurtazione di 3 punti sulla patente. Sempre sabato la polizia locale è stata impegnata anche nel consueto controllo notturno del territorio. In via Dogana, sono stati fermati sette veicoli; il conducente di uno di questi è risultato positivo all’alcoltest con un tasso alcolemico tra 0,8 e 1,5 g/l. Per questa ragione gli è stata ritirata la patente con sospensione da sei mesi ad un anno e gli sono stati decurtati 10 punti così come previsto dal Codice della strada
 
Sabato sera alcuni agenti in borghese, inoltre, hanno effettuato dei controlli mirati all’attività dei pubblici esercizi per verificare, in particolare, il rispetto degli orari di chiusura, l'eventuale disturbo arrecato da intrattenimenti musicali e dagli avventori all’esterno dei locali e per verificare lo stato di pulizia nei dintorni di bar e ristoranti. Non sono state riscontrate irregolarità.
 
Infine giovedì scorso, 26 gennaio, degli agenti sono intervenuti nella sede di via Roma della Biblioteca comunale su segnalazione del personale. Da giorni, infatti, i dipendenti monitoravano le zone di deposito di DVD e CD musicali per la presenza di due ragazzi già ripresi dalle telecamere della video sorveglianza e autori della sottrazione di materiale musicale e cinematografico. È stato possibile individuare, tramite la registrazione video, solo uno dei due ragazzi, un giovane tunisino di 25 anni, che gli agenti hanno accompagnato al comando per l'identificazione, in quanto privo di documenti. Dagli accertamenti è emerso che il giovane aveva già un’esecuzione di custodia cautelare in carcere. È stato quindi accompagnato in Questura.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Frode fiscale da due milioni nelle importazioni di auto usate: sequestri anche a Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento