rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Il contributo

Più di 11 milioni di euro ai comuni per contrastare crisi ed emergenze

I fondi saranno destinati dal consorzio Bim alle valli del Noce, dell’Adige e dell’Avisio

Per il contrasto al caro energetico e alle varie situazioni emergenziali del momento, ai comuni delle valli del Noce, dell’Adige e dell’Avisio il consorzio Bim dell’Adige destinerà oltre 11 milioni di euro: a confermarlo è stato il presidente Michele Bontempelli durante l’assemblea svoltasi martedì 13 dicembre.

“La tenuta e la solidità economica del consorzio ci permette di assicurare ai comuni delle risorse fondamentali in un momento particolarmente difficile. Si tratta di oltre 11 milioni previsti sul 2023, stanziati attraverso un piano straordinario che vale il 70% delle risorse del sovracanone” ha detto Bontempelli.

Non solo, poiché nel corso dell’assemblea si è deciso di aggiungere altri 2,5 milioni per permettere alle amministrazioni comunali di affrontare le tante emergenze con cui si trovano ad aver a che fare ogni giorno. “È una misura straordinaria che proponiamo in via eccezionale, lasciando singolarmente ad ogni comune deciderne la destinazione” la conclusione del presidente del Bim dell’Adige.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 11 milioni di euro ai comuni per contrastare crisi ed emergenze

TrentoToday è in caricamento