rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
La vicenda

Posti auto pieni, ma non di clienti. E il Conad chiama il parcheggiatore

Succede nel supermercato del quartiere Le Albere. La direzione: “Situazione insostenibile, siamo stati costretti a farlo”

Da un po’ di tempo a questa parte, all’esterno del Conad del quartiere Le Albere, è presente un parcheggiatore. Se si parcheggia l’auto e si entra a fare spesa, nessun problema. Ma se la si lascia nel parcheggio del supermercato, andando poi verso altre direzioni, il parcheggiatore fa presente che l’auto deve essere spostata.

Il motivo lo ha spiegato direttamente la direzione del Conad affacciato su via Sanseverino: il parcheggio del supermercato è stato preso da parecchio tempo come punto di riferimento di coloro che volevano lasciare l’auto sulle strisce bianche e poi, magari, andare in uno dei negozi del quartiere o in centro città. Notando la discrepanza tra clienti nel negozio e assenza di parcheggi liberi, con l’aggravante di tanti altri clienti che più volte, dovendosi recare al Conad, non trovavano un posto per l’auto, la direzione  ha deciso di correre ai ripari.

E così è arrivata la decisione del parcheggiatore, chiamato a vigilare e ad invitare cortesemente chi parcheggia senza entrare al Conad di spostare la macchina, lasciando il posto ad uso dei clienti. “Purtroppo la situazione era diventata poco sostenibile e siamo stati costretti a farlo” fanno sapere dal supermercato. Naturalmente, nella zona non mancano i parcheggi: dal Monte Baldo (nelle fasce diurne il parcheggio costa 50 centesimi al giorno) a quello di via Sanseverino (gratuito), senza dimenticare quelli nei pressi del quartiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posti auto pieni, ma non di clienti. E il Conad chiama il parcheggiatore

TrentoToday è in caricamento