rotate-mobile
Cronaca Rovereto

Sul colle di Miravalle la messa solenne di padre Eusebio Iori

Una messa al colle di Miravalle per celebrare padre Eusebio Iori. A 35 anni dalla sua scomparsa ieri la Fondazione Opera Campana dei Caduti ha ricordato il reggente della Campana

Commemorato ieri sera sul Colle di Miravalle di Rovereto padre Eusebio Iori, il frate cappuccino Reggente della Fondazione Opera Campana dei Caduti dal 1953 fino alla sua morte avvenuta il 12 agosto 1979.  A 35 anni dalla sua scomparsa la Fondazione Opera Campana dei Caduti ricorda alle 18 colui che fu reggente della Campana dal 1953 al 1979, anno della sua morte. Nato a Revò il 24 agosto 1918, fu ordinato sacerdote il 29 giugno 1942 e l’anno dopo venne assegnato come cappellano alla IV Legione della Guardia di Finanza di Trento. Nel 1953 istituì l'incontro al Brennero nella notte di Natale, tra militari italiani, austriaci, francesi, inglesi e americani e per questo venne nominato cittadino onorario di Innsbruck e insignito della Croce al Merito della Repubblica austriaca. Sempre a lui si deve il restauro della basilica di San Lorenzo a Trento e la fondazione del "Centro Alcide Degasperi" nel 1958. È una coincidenza assolutamente significativa - è stato sottolineato - che i 35 anni dalla morte di padre Eusebio cadano nell'anno del centenario dello scoppio della Grande Guerra.  Padre Iori fu infatti uno degli artefici più illustri del dialogo tra l'Italia e l'Austria. Alla cerimonia erano presenti fra gli altri il presidente della Croce Nera d'Austria, Walter Strnad e il presidente dell'Associazione Italia-Austria di Trento e Rovereto, Fabrizio Paternoster.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul colle di Miravalle la messa solenne di padre Eusebio Iori

TrentoToday è in caricamento