Lavori alla rotatoria di Piedicastello: chiude definitivamente la bretella della tangenziale

Rimasta finora aperta in uscita sarà chiusa da lunedì 4 settembre per circa tre mesi

Chiusura definitiva per  il collegamento tra la tangenziale di Trento e Ponte San Lrenzo in Lung'Adige San Nicolò. La "bretella" finora era rimasta aperta in uscita, con obbligo di svolta a destra sul ponte, ma da settembre fino a fine novembre non si potrà più accedere. La chiusura si inserisce nei lavori per la nuova piazza di Piedicastello che comporteranno una revisione totale dell'area, compreso il rifacimento delle due rampe,  in entrata ed uscita, da Lung'Adige San Nicolò alla rotatoria.

L'uscita 5 della della tangenziale sarà dunque utilizzabile solo per raggiungere gli uffici della Motorizzazione Civile di Trento. Per raggiungere la città, e lo stesso abitato di Piedicastello le uniche uscite utili sono l'uscita 3 "Ravina" o l'uscita 4 "Ospedale".

Ecco il comunicato del Comune:

Lunedì prossimo, 4 settembre, nell'ambito dei lavori alla grande rotatoria di Piedicastello verrà chiusa la bretella che porta al ponte di San Lorenzo da Lung'Adige San Nicolò.
La chiusura è necessaria per arrivare, entro fine novembre, alla riapertura della nuova strada di Lung'Adige San Nicolò: ciò al fine sia di consentire la discesa da via Brescia verso Lung'Adige San Nicolò e, al contempo, da Lung'Adige San Nicolò al ponte di San Lorenzo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento