Casa Itea, titolare di reddito di cittadinanza: trovato con una "serra" ed un chilo di marijuana

Arrestato un 24enne titolare di casa Itea e reddito minimo

Casa Itea e reddito di cittadinanza, ma di "professione" era spacciatore. Anzi, prima di tutto produttore, visto che la Guardia di Finanza ha ritrovato presso la sua abitazione una vera e propria serra da interni per coltivare le piante di cannabis.

Il 24enne, italiano, ha attirato le attenzioni della Finanza durante delle "consege a domicilio" nella zona del centro cittadino. I finanzieri si sono presentati a casa sua con tre cani antidroga, ma non c'è voluto molto per scovare l'armadio dal quale proveniva un forte odore di canapa.

All'interno c'erano due piante, non ancora pronte pe essere raccolte, ma il fiuto dei cani antidrga ha portato a ritrovare un pacco da un chilo di marijuana, nascosto nell'appartamento. Il giovane è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Spini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Trento, spacciatore sfida la polizia: «Sapete che sono uno spacciatore, ma oggi con me non lavorate». Arrestato in piazza

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Gambero Rosso: in un "annus horribilis" il ristorante di Arco di Peter Brunel è la novità dell'anno

Torna su
TrentoToday è in caricamento