Cronaca Gardolo / Localita' Spini

Carcere di Spini, la direttrice lascia l'incarico. Il sindacato esulta

Antonella Forgione lascia l'incarico per assumerne uno superiore al Provveditorato di Padova. Il sindacalista del Sinappe di Trento, Andrea Mazzarese: "Lo chiediamo da un anno e mezzo"

Il direttore del nuovo carcere di Trento, Antonella Forgione, lascia l'incarico per assumerne uno superiore al Provveditorato di Padova. La Forgione, che da un anno e mezzo dirige la nuova struttura di Spini, che riunisce detenuti e personale del vecchio carcere di via Pilati a Trento e di quella di Rovereto, ne ha informato il personale con una lettera aperta. Forgione spiega che la sua richiesta di trasferimento "per motivi personali e familiari, è stata accolta", quindi sarà operativa a Padova dalla prossima settimana. "Soddisfazione", intanto, viene espressa in vista della fine della direzione di Forgione da un sindacalista del Sinappe di Trento, Andrea Mazzarese: "Lo chiediamo da un anno e mezzo", ha affermato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Spini, la direttrice lascia l'incarico. Il sindacato esulta

TrentoToday è in caricamento