menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mobilità per 17 dipendenti: presidio di protesta alla Opt di Calliano

Lo hanno deciso stamane i lavoratori riuniti in assemblea con i sindacalisti di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil dopoché, venerdì sera. I vertici dell'azienda lagarina hanno comunicato l'avvio di una procedura di mobilità per 17 dipendenti

Sciopero e presidio stamane per i 53 dipendenti della Opt di Calliano, l'azienda metalmeccanica che produce presidi medico-chirurigici per strutture ospedaliere. Lo hanno deciso stamane i lavoratori riuniti in assemblea con i sindacalisti di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil dopoché, venerdì sera. I vertici dell'azienda lagarina hanno comunicato l'avvio di una procedura di mobilità per 17 dipendenti.

Sindacati e lavoratori contestano il fatto che l'azienda, pur potendo accedervi, non ha alcuna intenzione di utilizzare gli ammortizzatori sociali – cassa integrazione o contratto di solidarietà – per evitare i licenziamenti. Anche per questo motivo i lavoratori hanno deciso stamane di uscire dalla fabbrica e presidiare lo stabilimento protestando contro una decisione che ritengono del tutto ingiusta e lontana da ogni logica di buone relazioni sindacali.

foto 0a-3 foto 3-6 foto 4-4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Cosa cambia dal 26 aprile

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Viadotto dei Crozi, nuova viabilità di cantiere dal primo maggio

  • Attualità

    Coronavirus, le regole del week end

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento