Danni alla capanna Pajer. La Sat: assurdi vandalismi in quota

Tentativi di scasso sono stati rilevati anche nella porta al piano terra, dove è stata accertata la forzatura della serratura ma senza successo

Forzata a calci la porta del magazzino della Capanna Pajer, sotto il rifugio Mandron. Lo denuncia la Sat del Trentino. Amareggiato il commento del presidente, Claudio Bassetti: "La maleducazione e il malcostume si stanno elevando di quota – afferma – ed è con grande rammarico che dobbiamo assistere a frequenti atti di vandalismo nei bivacchi un po’ su tutto l’arco alpino. Arrivare a 3000 metri per il gusto di commettere atti di vandalismo pare una contraddizione in termini, se condividiamo l’assunto che la montagna dovrebbe essere rispetto, fatica e paesaggio immerso nel silenzio di una natura integra".
 

Durante l’escursione di sabato scorso in occasione del corso 'Una Sarca di Ghiaccio', Cristian Ferrari, presidente del Comitato glaciologico Sat, ha notato che la porta superiore della Capanna Pajer, situata sotto il rifugio Mandron, era aperta, mentre di solito è chiusa a chiave. La parte a piano terra del "Centro Studi Adamello Julius Pajer" è solitamente aperta per l'esposizione permanente su ghiacciai ed alta montagna, mentre sabato fortunatamente era chiusa.

Una volta rotto il telaio in legno della porta i vandali sono potuti entrare e pare non manchi nulla del materiale che era presente nel magazzino, quindi azioni fatte "semplicemente per il gusto di danneggiare cose altrui", commentano in Sat. Tentativi di scasso sono stati rilevati anche nella porta al piano terra, dove è stata accertata la forzatura della serratura ma senza successo. Con la porta spaccata al piano superiore ovviamente ha iniziato ad entrare l’acqua delle piogge di questi giorni, che si è infiltrata anche al piano inferiore, per fortuna senza gravi danni ai solai e ai pavimenti in legno.

la serratura del piano terra-2la porta forzata-3

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

Torna su
TrentoToday è in caricamento