rotate-mobile
Orsi

I cacciatori stanno con Fugatti

Depositato un atto di intervento al Tar. Immediata la reazione della Lav

I cacciatori trentini scendono in campo al fianco della Provincia sulla vicenda degli orsi JJ4 e MJ5; una discesa letterale, se si considera la deposizione di un atto di intervento al Tar contro il ricorso presentato dalla Lav.

Un’iniziativa che, come riporta L’Adige, il presidente dell’Associazione Cacciatori Trentini Stefano Ravelli ha commentato così: “Siamo intervenuti per far sentire una voce pacata ma riteniamo anche autorevole, che ribadisca la necessità di un approccio scientifico alla problematica senza esasperazioni ideologiche di sorta. Noi non vogliamo che vengano eliminati gli orsi in quanto tali. Noi vogliamo semplicemente che in base a quanto previsto (anche dal Pacobace e non solo) in presenza di orsi pericolosi si intervenga prontamente senza farsi condizionare da ideologie di sorta che rischiano di mettere a repentaglio la sopravvenienza il progetto stesso”.

Ovviamente, non si è fatta attendere la replica della Lav, attraverso le parole del responsabile Animali Selvatici Massimo Vitturi: “Questa entrata in scena dei cacciatori nella vicenda che riguarda gli orsi JJ4 e MJ5, conferma una volta di più i veri interessi della categoria. I cacciatori raccontano di essere i primi ambientalisti, coloro che più di tutti curano gli equilibri ambientali, ma con questa presa di posizione non fanno altro che dimostrare chiaramente che si tratta solo di un tentativo di rendere più tollerabile la loro sanguinaria attività che ora grazie alla Legge ‘caccia selvaggia’ può essere esercitata tutto l’anno, contro qualsiasi specie, anche nelle aree urbane e nei parchi e può mettere nel mirino specie superprotette come gli orsi”.

La Lav, inoltre, ha annunciato che porterà al Tar  di Trento ogni elemento utile per dimostrare anche i gravi rischi che correrebbero i cittadini a causa della presenza dei cacciatori in parchi e aree urbane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cacciatori stanno con Fugatti

TrentoToday è in caricamento