Parte il colpo per errore, battuta di caccia finisce in tragedia

Una battuta di caccia finita in tragedia per tre cacciatori della Val Rendena: Michele Penasa, 71 anni, è morto colpito dal fucile di un amico, indagano i carabinieri

Ucciso da un colpo di fucile per errore. L'ipotesi di una terribile disgrazia prende sempre più forma per i carabinieri che indagano attorno  a quanto avvenuto ieri sera in Val Rendena.

Tre amici, tutti cacciatori. Si trovavano nei pressi di Malga Calvera, a 1200 metri di quota, al termine di un appostamento. Ad un certo punto è partito un colpo. Michele Penasa, residente in Val Rendena ma solandro d'origine, è stato colpito al ventre. Inutili i soccorsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno sentito gli unici  due testimoni del fatto, gli amici cacciatori che erano con lui. Al  momento non si esclude alcuna ipotesi ma tutto fa pensare al fatto che si sia trattato di un colpo partito accidentalmente. AGGIORNAMENTO: L'AMICO INDAGATO PER OMICIDIO COLPOSO, clicca qui...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento