Bus de Vela, ancora un'auto contromano

Tragedia sfiorata ieri mattina nel tratto a due corsie della SS45 bis, solo la prontezza di un autista di un bus diretto a Madonna di Campiglio ha evitato che l'auto che viaggiava contromano potesse causare incidenti. Solo sabato scorso, proprio al Bus de Vela, l'ultimo episodio di una lunga sequenza di auto contromano

Ancora un'auto contromano sulla statale della gardesana occidentale. E' accaduto ieri attorno alle 13, subito dopo il bivio per Sardagna. L'autista di un pullman diretto a Madonna di Campiglio con una settantina di persone a bordo, si è ritrovato davanti una monovolume che viaggiava in direzione contraria nel tratto di statale a doppia corsia. Solo il pronto intervento dell'autista del bus ha evitato che la Ford Galaxy potesse scontrarsi con le tante automobili che in quel tratto solitamente tentano numerosi sorpassi. Il pullman ha cambiato corsia con una brusca sterzata, costringendo la monovolume a rallentare e successivamente a fare retromarcia. Solo sabato scorso, proprio al Bus de Vela, l'ultimo episodio di una lunga sequenza di auto contromano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento