Incidente mortale in Panarotta: cinque indagati, pista sotto sequestro

Rimane sotto sequestro la pista dove il 23 gennaio scorso ha perso la vita uno sciatore, cinque le persone iscritte nel registro degli indagati

Rimane sotto sequestro la pista del complesso Panarotta 2000 dove il 23 gennaio scorso ha perso la vita Bruno Paoli, poliziotto di Sant'Orsola, padre di tre figli. Una pista classificata come blu, cioè di difficoltà nbassa, con pendenze che non superano l'8%. La Procura di Trento ha aperto un'inchiesta per verificare la conformità della  pista, e delle eventuali protezioni, alle norme vigenti. Sono cinque le persone iscritte nel registro degli indagati, tre responabili della società che gestisce gli impianti oltre ad un dirigente ed un tecnico della Provincia. La stessa pista fu teatro di un grave infortunio nel 2010 quando un ragazzo di 16 anni uscì di pista precipitando in un dirupo. La  vicenda si chiuse con il risarcimento da parte della società.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Droga a Trento, maxioperazione all'alba: i carabinieri arrestano 23 persone

Torna su
TrentoToday è in caricamento