Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Oltrefersina / Largo Medaglie d'oro

Coronavirus: due decessi, 20.000 vaccini

I dati diffusi dalla Provincia autonoma di Trento e tutte le notizie sull'evolversi della situazione covid in Trentino

Sono due i decessi per covid registrati in Trentino nel bollettino aggiornato a sabato 30 gennaio. Si tratta di due donne con età media di 86 anni. I nuovi casi scoperti nelle ultime 24 ore sono 230: su 1.819 tamponi molecolari ne sono risultati positivi 39, mentre altri 191 casi sono stati scoperti con 1.512 tamponi antigenici.

Fortunatamente si conferma il trend in discesa per i ricoveri ospedalieri: le dimissioni sono state 29 a fronte di 16 nuovi ingressi. Al momento pertanto i pazienti covid ricoverati sono 208, di cui 35 in rianimazione. Un numero sceso decisamente negli ultimi 10 giorni. "Un dato molto positivo, siamo al 31% di ospedalizzazioni, sotto la soglia di allarme" ha detto il presidente della Provincia Maurizio Fugatti.

Sul fronte dei vaccini ci si avvicina alle 20mila vaccinazioni somministrate in Trentino in poco più di un mese: nel bollettino del 30 gennaio l’Azienda provinciale per i servizi sanitari comunica che risultano somministrate 19.709 dosi (di cui 5.947 richiami); ad ospiti di residenze per anziani sono state somministrate 5.317 dosi.

Polemica sui dati, Fugatti: "Abbiamo fatto ciò che ci veniva richiesto"

Nei giorni scorsi Fugatti è entrato nel merito della polemica sui dati comunicati a Roma dal Trentino. «Ha fatto discutere il tema degli dati degli antigenici» ha affermato. «Lo abbiamo detto fino alla stanchezza: la Provincia ha fatto tutto ciò che è stato richiesto dal Ministero della Salute. Dal 4 dicembre li abbiamo comunicati come positivi a Roma, solo dopo un mese Roma li ha comunicati nel bollettino quotidiano. Abbiamo comunque sempre isolato le persone positive agli antigenici e comunicato ai sindaci il dato comprensivo dei positivi all'antigenico. La questione che viene posta mette anche in dubbio l'operato delle nostre strutture tecniche: sono due mesi che si parla di questo, e nessuno dall'Iss o dal Ministero ha mai contestato il nostro operato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: due decessi, 20.000 vaccini

TrentoToday è in caricamento