menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: zero decessi, contagio molto alto

La percentuale di contagi rispetto ai tamponi è ormai da più di una settimana oltre il doppio della media nazionale. Torna, però, una giornata a "decessi zero"

Nessuna vittima di coronavirus in Trentino nel bollettino di domenica 28 febbraio. Non succedeva dalla scorsa settimana, e si tratta di uno dei cinque giorni a "decessi zero" in provincia di Trento nei primi due mesi del 2021. Un dato positivo in un territorio che è stato confermato, per la terza settimana consecutiva, zona arancione e che guarda al mesi a venire, come tutto il Paese, con grande perplessità.

Il numero dei nuovi casi come sempre nei weekend risente del basso numero di tamponi analizzati nel giorno pre-festivo. I dati parlano di 329 contagi scoperti nelle ultime 24 ore su un totale di 2.714 tamponi. Nel dettaglio 180 positivi ai molecolari (1.295 quelli eseguiti) e 149 all'antigenico (1.419 eseguiti).

Sul totale dei nuovi positivi pochissimi mostrano sintomi tali da richiedere il ricovero: 161 sono asintomatici e 163 pauci sintomatici, precisa la Provincia, quindi sono seguiti a domicilio. Attualmente nei reparti covid degli ospedali trentini ci sono 224 pazienti ricoverati (di cui 39 in rianimazione): 18 ono nuovi ricoveri contro 5 dimissioni.

Test salivari

Il laboratorio dell’Università di Trento per i test salivari è realtà. I tecnici di laboratorio, dieci neolaureati e neolaureate con un’età media di 25 anni, sono già stati reclutati, i macchinari sono arrivati e già testati, gli spazi al primo piano sono allestiti e organizzati per accogliere migliaia di provette al giorno, grazie ad un processo che vede robot e uomo alternarsi con tempi e sincronismi a prova di errore. Il tutto è seguito dal sofisticato software di controllo delle attività di analisi, perché, qui, negli spazi al primo piano della struttura universitaria di Mattarello è nato il primo laboratorio italiano di test molecolari salivari, in grado di scovare il virus Covid 19.

Il nuovo Dpcm

Pasqua e Pasquetta blindate per arginare l'epidemia Covid-19. Il nuovo Dpcm con le misure restrittive anti covid sarà valido da sabato 6 marzo fino a martedì 6 aprile 2021, una bozza del provvedimento circola già da venerdì 26 febbraio. Con gli oltre ventimila nuovi contagi di ieri, il tasso di positività nazionale salito al 6,3% secondo l'ultimo bollettino coronavirus e la preoccupazione per la diffusione delle varianti più contagiose, l'esecutivo segue la linea del rigore, ma a differenza di quanto successo in precedenza, il premier Mario Draghi non parlerà dopo l'approvazione del nuovo Dpcm.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento