Venerdì, 19 Luglio 2024
L'episodio / Valsugana

Cane ucciso da un boccone avvelenato

L'assessore comunale Mirko Fedel segnala l'accaduto e lancia l'appello: "Aiutateci a trovare i responsabili"

Ucciso da un boccone avvelenato. È la tragica sorte toccata recentemente a un cane dopo aver ingerito un pezzo di carne contaminata nella campagna attorno a Baselga di Pinè.

A segnalare l’accaduto è l’assessore comunale pinetano, Mirko Fedel, che allega anche la foto della carcassa: “Si segnala l'avvelenamento di un cane, dopo aver ingerito un boccone avvelenato, in zona Rizzolaga, da zona maso Prener verso Ceramont – scrive su Facebook -. Si invita pertanto la popolazione a prestare la massima attenzione durante le passeggiate con il proprio cane, che, ricordiamo, deve essere tenuto al guinzaglio, soprattutto nelle zone boschive. Se si sospetta che l’animale abbia ingerito un boccone avvelenato, si raccomanda di contattare subito il proprio veterinario di fiducia o quello d'emergenza, il quale saprà dare indicazioni puntuali su cosa fare per salvargli la vita”.

Quello accaduto a Baselga di Pinè non è il primo incidente di questo tipo avvenuto in Trentino. Per questo, Fedel lancia anche un appello alla popolazione perché aiuti a rintracciare i responsabili: “Chiediamo segnalare celermente al 112 qualunque ritrovamento di bocconi avvelenati sul nostro territorio, e di denunciare alle autorità competenti eventuali comportamenti criminali e azioni di persone che gettano questi bocconi nei boschi o sulle strade – conclude l’assessore -. Insieme, possiamo, e dobbiamo, consegnare i responsabili di queste azioni ignobili alla giustizia”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane ucciso da un boccone avvelenato
TrentoToday è in caricamento