Anche in Trentino bar e ristoranti chiudono alle 18

Nuova ordinanza che modifica parzialmente la precedente, rimandando a quanto previsto dal Dpcm

Bar e ristoranti: anche il Trentino si adegua alla norma nazionale. A partire da lunedì 2 novembre si chiuderà alle 18, come nel resto d'Italia. Anche il presidente della Provincia autonoma di Trento, come l'omologo altoatesino, dopo una settimana di aperture serali oltre l'orario consentito dal Dpcm, fa marcia indietro.

Un nuovo decreto lunedì 2 novembre?

Il presidente Fugatti ha firmato un'ordinanza che interviene a modificare quella precedente. "A parziale modifica dell'ordinanza n. 49 [...] si dispone la cessazione dei punti 15 e 16 del dispositivo dela predetta ordinanza in materia di "attività di servizi alla ristorazione" [...] materia per la cui discoplina si rinvia a quanto previsto dal Dpcm 24 ottobre 2020" si legge nel testo.

Riferimento al Dpcm 24 ottobre, dunque: ovvero si chiude alle 18. Proprio in questi giorni, però, è atteso un ulteriore Decreto di Conte che potrebbe ancora una volta cambiare le carte in tavola. Nel frattempo tutte le altre disposizioni dell'ordinanza sono confermate dalla Provincia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento