Nidi e materne possono riaprire, una famiglia su tre iscrive i figli

Adesioni al 36% per la riapertura dei servizi all'infanzia: ora nidi e materne hanno dieci giorni di tempo per attrezzarsi

Asili nido e scuole materne riaprono in Trentino dall'8 giugno, caso unico in Italia. In realtà alla data prevista dall'ordinanza del presidente Fugatti nessuna delle strutture per l'infanzia trentine sarà pronta per riaprire i battenti. Verosimilmente la riapertura effettiva avverrà tra il 15 ed il 18 giugno, visto che la stessa ordinanza dà un massimo di 10 giorni di tempo.

Secondo i dati forniti dalla Provincia, che in tempo record (due giorni per iscriversi) ha raccolto le adesioni, solo una famiglia su tre ha deciso di iscrivere i propri figli ai nidi ed alle materne, che resteranno aperti fino al 31 luglio. Nello specifico la percentuale è del 36%, percentuali maggiori si sono registrate nelle valli mentre nelle città di Trento e Rovereto si sono registrate percentuali tra il 25% ed il 33%. Sono circa 2.000 i bambini e e bambine che torneranno negli asili a giugno. 

C'è da tenere conto che con le nuove regole ci sarà bisogno di più spazio per i bambini, ma il fatto che solo un terzo delle famiglie trentine abbia scelto di iscrivere i propri figli dovrebbe permettere ai nidi ed alle materne di riaprire con gli spazi attualmente disponibili, senza i bisogno di ampliarli.

"La percentuale di adesione all’iniziativa - spiega una nota della Provincia - dovrebbe consentire nella maggior parte delle situazioni l’accoglienza delle richieste fatte dai genitori. Ora le scuole e i loro coordinatori pedagogici adotteranno il progetto organizzativo definendo in particolare il numero di gruppi di bambini attivabili e, conseguentemente, il numero di domande effettivamente accoglibili". Le famiglie che hanno espresso la manifestazione di interesse saranno ricontattate in questi giorni e sarà richiesto loro di confermare l’iscrizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Ragazzina in bici investita dall'autobus in via Venezia

Torna su
TrentoToday è in caricamento