Armi clandestine in Trentino: diversi arresti dopo il blitz della forestale

L'operazione è scattata dopo una lunga indagine

Sequestro di armi clandestine e diversi arresti in dodici diversi punti del Trentino. È il bilancio dell'operazione della forestale di Trento dopo un'indagine iniziata nell'estate del 2019.

All'alba di mercoledì 27 maggio più di 50 guardie hanno eseguito perquisizioni negli obiettivi individuati, rinvenendo le armi, di cui alcune modificate per essere usate con dispositivi silenziatori non denunciati, con le relative munizioni.

Durante il controllo sono stati ritrovati e sequestrati anche strumenti per la fabbricazione di armi, attrezzatura per la cattura di avifauna, uccelli appartenenti a specie non cacciabili e quantitativi di carne di selvaggina non compatibili con i relativi certificati di detenzione e provenienza. L'operazione si è conclusa in serata con alcuni arresti per reati in materia di armi e diverse denunce per reati in materia di caccia .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Droga a Trento, maxioperazione all'alba: i carabinieri arrestano 23 persone

  • Università: 64 docenti e ricercatori di Trento tra i più citati al mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento