Aldeno in lutto per Andrea, ma la festa del paese si farà: ecco perchè

nello stesso giorno i funerali del 31enne morto sotto al trattore e l'inaugurazione della sagra dei portoni. La pro Loco spiega le ragioni che hanno portato alla decisione di andare avanti

Una festa per "stare insieme, essere comunità". Questo il modo migliore per ricordare Andrea Micheletti, il 31enne morto tragicamente in un incidente con il trattore nelle campagne della Gotarda. Una perdita che ha scosso profondamente la comunità di Aldeno, dove oggi si terranno i funerali e dove è in programma la festa del paese, programmata da mesi. 

Annullare tutto? Andare avanti? La domanda è circolata tra gli organizzatori, e tra tutti gli abitanti di Aldeno, all'indomani della tragica notizia. La pro Loco spiega così, su facebook, la decisione di proseguire con la festa: Anche se la scelta non è stata affatto facile abbiamo deciso di proseguire con l’organizzazione di questo evento. I sentimenti di sconforto, di dolore, di abbattimento hanno attraversato i nostri cuori e le nostre menti. La voglia di festeggiare è di colpo sopita sotto il peso di questa straziante notizia e la voglia di mollare tutto era tanta e da parte di tutti, ma siamo convinti che sia proprio il nostro “stare assieme”, come Comunità tutta, il modo migliore per ricordarlo".

La festa si articola in tre giorni e coinvolge tutte le associazioni del paese, con un fitto programma: palchi musicali nelle vie del paese, cucine e punti ristoro nei cortili, giochi ed animazione per tutte le età. Insomma, non una semplice festa ma un evento realizzato grazie alla sinergia tra le tante realtà associative di Aldeno. Proprio per questo la pro Loco, capofila dell'iniziativa, ha deciso, sentite le varie associazioni, di andare avanti. "Siamo sicuri che Andrea avrebbe voluto questo momento di Comunità e vogliamo ricordarlo tutti assieme proprio attraverso questo evento. Ovunque sei passato hai lasciato segni buoni. Ciao Andrea".

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento