menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid: tre dipendenti contagiati, albergo in "quarantena"

Quarantena e tamponi al proprietario ed al personale di una struttura ricettiva

Tre casi di covid tra i dipendenti di un albergo in Alto Adige: la struttura è stata chiusa. Si tratta del secondo allarme, sebbene i casi siano stati circoscritti, in una zona turistica altoatesina dopo il caso del giovane dipendente dell'Azienda di soggiorno della Val Badia "evaso" dalla quarantena. 

Questo secondo caso riguarda la zona dello Sciliar, dove il dipendente di una struttura ricettiva è stato trovato positivo, e successivamente altre due persone a lui vicine sono risultate positive al tampone. Come riporta l'Ansa il proprietario della struttura e 20 dipendenti, che in questi giorni hanno lavorato a stretto contatto con gli ospiti, sono stati messi in quarantena.

I tre casi dell'Altopiano dello Sciliar sono gli unici riscontrati in Alto Adige nelle ultime 24 ore, mentre in Trentino il bollettino aggiornato a domenica 2 agosto segna un altro "doppio zero": nessun caso e nessun decesso. C'è, però, un ricoverato in reparto all'ospedale S. Chiara di Trento. I tamponi effettuati nella giornata precedente al bollettino sono stati ben 1300. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento