Sfreccia a tutta velocità nel lago di Garda: inseguito dalla polizia e multato per quasi 4mila euro

A fermarlo la polizia di stato di Riva del Garda

Una multa da 3800 euro per aver sfrecciato tra le barche in regata al lago di Garda. È quanto si è 'beccato' nei giorni scorsi un 42enne altoatesino dopo essere stato fermato per violazione di due norme del codice della navigazione dalla squadra acque interne della polizia di stato di Riva, che gli ha contestato anche altre violazioni.

Le violazioni e l'inseguimento

Mentre si stava svolgendo l'ultima parte della prima regata post-covid, l'uomo, a bordo di un potente acquascooter, ha sfrecciato a forte velocità tra le barche dei tanti turisti presenti. Viste le condizioni meteo e considerato che in quel momento, oltre alla gara, vi erano in acqua molte imbarcazioni, la pattuglia ha deciso di bloccarlo anche per evitare pericoli alle altre persone.

L'acquascooter da Limone si stava dirigendo verso Gargnano e il gommone degli agenti si è messo all'inseguimento per poi riuscire dopo alcuni minuti a fermare l'uomo, al centro del lago. A seguito del controllo sul titolo di guida e sui documenti del mezzo, è anche emerso che il 42enne non aveva un titolo valido per la conduzione del natante, inoltre, indossava un giubbotto antishock e non uno, omologato, idoneo al salvataggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pe questo i poliziotti l'hanno multato per 3800 euro. "Bisogna ricordarsi - commenta il vice questore Salvatore Ascione, dirigente del commissariato di polizia di stato di Riva del Garda - che il lago è di tutti e non dei pochi che per strumenti o capacità economiche possono permettersi mezzi o imbarcazioni particolarmente potenti e veloci. L'incolumità e la sicurezza dei cittadini, come più volte sottolineato dal questore Cracovia, sono tra i principali obiettivi che la Polizia di Stato ricerca, con il massimo sforzo, in tutte le sue attività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Freddo intenso, anche 10° sotto la media: il riscaldamento si può già accendere

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

  • Coronavirus, un altro studente positivo: classe in quarantena e lezioni online

  • Cervo investito sulla statale: "In quel tratto succede una volta al mese"

  • Giornate Europee del Patrimonio 2020: in Trentino musei aperti e attività al Mart

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento