Riqualificazione dei centri storici: in arrivo 40 milioni di euro per privati e coop

In arrivo contributi per la riqualificazione di facciate ed interni, le nuove norme impongono l'utilizzo di materiali trentini

Contributi per intervventi sulle facciate e sugli interni degli edifici dei centri storici: le risorse messe a disposizione sono pari a 40 milioni di euro. I destinatari sono i soggetti privati e le cooperative proprietarie di edifici. Per la destinazione dei contributi verrà riservata una quota alle giovani coppie e agli anziani per interventi, in quest’ultimo caso, relativi alla possibilità di migliorare l’accessibilità agli appartamenti delle persone con limitate capacità di movimento. Le domande di contributo potranno essere presentate da marzo 2018, e riguarderanno retroattivamente anche gli interventi a partire dal 1° gennaio.

Gli interventi di ristrutturazione interna, riservati a chi risiede in Trentino, dovranno interessare la casa di residenza e non potranno essere disgiunti da quelli esterni sulle facciate che dovranno riguardare parti significative degli edifici. L’entità del contributo sarà pari al 20% per chi ha deciso di usufruire della detrazione fiscale. Senza detrazione fiscale il contributo sarà pari al 40% della spesa. Il provvvedimento adottato oggi dalla Giunta intoduce l’obbligo di utilizzare nelle ristrutturazioni materiali della filiera produttiva locale, in particolare il legno e la pietra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
TrentoToday è in caricamento