Attualità

Giovani e giovanissimi insieme contro stereotipi e pregiudizi

In arrivo a Trento nel corso del mese di maggio quattro appuntamenti sul tema del fair play, in campo come nella vita di tutti i giorni, organizzati dal Csi

In campo fianco a fianco per superare stereotipi o credenze che, ormai, nel mondo di oggi non esistono più. Pregiudizi che non hanno più ragione d'esserci oggi. E per superare questi steccati il Csi, il Centro sportivo italiano, ha lanciato un'iniziativa in questo mese di maggio rivolta ai giovani ed ai giovanissimi trentini. 

Quattro incontri, dei due quali due sportivi e due invece di confronto ed approfondimento rivolto ai giovani. “Lo sport che abbatte i muri – il fair play nel sociale” è il titolo di questo ciclo di appuntamenti aperti a ragazzi dai 16 ai 28 anni che vogliano mettersi in gioco per sensibilizzare sempre più i propri coetanei al rispetto delle regole ed alla necessità di metterci sempre fair play anche nella vita di tutti i giorni.

Per raggiungere il pubblico giovanile sono in programma due appuntamenti sportivi, ad iniziare da una partita di calcio a 5 organizzata al collegio Arcivescovile di via Endrici a Trento giovedì 20 maggio dalle 17 alle 20. Quindi un match di ultimate frisbee, in programma invece giovedì 27 maggio sempre alle 17, in mezzo nelle giornate di venerdì 21 e venerdì 28 maggio invece incontri, dibattiti e riflessioni su questo percorso e sul tema del rispetto. 

Per informazioni ed iscrizioni bisogna contattare il numero 3496892798 oppure scrivere a g.fedel@csitrento.it 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani e giovanissimi insieme contro stereotipi e pregiudizi

TrentoToday è in caricamento