Attualità

Trento, riscaldamento acceso anche dopo il 16 aprile per un tempo limitato

Dal Comune una nota che ricorda come e quanto possa essere utilizzato il riscaldamento, in base alla fascia in cui si vive: sopra o sotto i 430 metri sul livello del mare

Immagine di repertorio

L’accensione degli impianti termici nelle abitazioni è legata alla quota sul livello del mare in cui si trova l’edificio interessato. Il territorio comunale è suddiviso in due fasce: sopra e sotto i 430 metri sul livello del mare. Sotto i 430 metri sul livello del mare si può tenere acceso il riscaldamento dalle 5 alle 23, per un massimo di 14 ore giornaliere, tra il 15 ottobre e il 15 aprile. Anche dal 16 aprile al 14 ottobre gli impianti termici possono essere tenuti accesi: il limite massimo scende però a un massimo di 7 ore al giorno.

Sopra i 430 metri sul livello del mare il funzionamento degli impianti termici invece non è soggetto ad alcuna limitazione né riguardo al periodo dell'anno né alla durata giornaliera. La temperatura massima interna della casa prevista dalla legge è di 20 gradi centigradi: temperature più basse peggiorano il comfort mentre a ogni grado in più di temperatura interna dell’aria corrisponde, ovviamente, un maggior consumo di combustibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, riscaldamento acceso anche dopo il 16 aprile per un tempo limitato

TrentoToday è in caricamento