Slot nei bar verranno rimosse, Cisl: "Pesantissima perdita di posti di lavoro, in ballo mille persone"

Entro il mese di agosto 2020 le macchine già installate in tutti i punti vendita diversi dalle sale giochi saranno tolte

Immagine repertorio

Ci sarà una gravissima perdita di posti di lavoro. Questo il commento di Cisl Fisascat Trentino sulla rimozione entro agosto 2020 di slot machine da tutti i punti vendita che non siano sale giochi. 

Il divieto di collocare apparecchi da gioco in un raggio non inferiore a 300 metri dai luoghi sensibili (scuole, ospedali, centri giovanili e per anziani) è entrato in vigore nel 2015 e interessa l’intero territorio provinciale

"Tralasciando il dibattito (ampio) sulle dipendenze a contatto con le quali molte cooperative sociali operano con lodevole impegno, e sulla significativa riduzione delle entrate fiscali derivanti da gioco lecito e quindi 'controllato' -  si legge in una nota di Cisl Fisascat -  si prospetta un danno economico sostanziale per le attività imprenditoriali che andranno a subire una riduzione stimata attorno all’80% della copertura del territorio provinciale e del 30/40% in media del fatturato con la conseguente probabile entrata nel mercato di colossi multinazionali, gli unici a poter sopportare i nuovi vincoli".

"Ne deriva, purtroppo - continua il sindacato - una pesantissima perdita di posti di lavoro diretta (dipendenti di aziende del settore che si occupano dell’installazione, manutenzione e scassettamento degli apparecchi) e indiretta (dipendenti di bar, rivendite di generi di monopolio, circoli, agenzie, negozi di scommesse e sale bingo) alla quale è necessario far fronte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Complessivamente - conclude la sigla sindacale - nel sistema sono impiegati oltre mille addetti, alcuni con la certezza di perdere il proprio posto di lavoro in quanto legato esclusivamente all’attività del gioco ed altri con prospettive per nulla rosee. Lavoratori tutti accomunati da possibilità molto remote di essere ricollocati in una condizione di difficoltà estrema come quella attuale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento