Attualità Rovereto

Sicurezza, la nuova convenzione tra Itea e la polizia Locale per la sicurezza dei cittadini

Questo accordo vedrà gli agenti del corpo di Polizia Locale effettuare i controlli necessari, sia di propria iniziativa sia su segnalazione di Itea Spa stessa e a dare comunicazione alla Società delle eventuali violazioni di natura amministrativa e penale

Un accordo importante quello siglato a giugno tra il sindaco di Rovereto, Francesco Valduga, il presidente di Itea Spa, Salvatore Ghirardini, il direttore generale, Stefano Robol, il comandante della Polizia Locale di Rovereto e Valli di Leno, Emanuele Ruaro e il presidente della Comunità di valle, Stefano Bisoffi. Un accordo con una missione: migliorare la qualità della vita delle persone. L'accordo è stato firmato lunedì 21 giugno. 

«Migliorare la qualità della vita dei cittadini significa garantire sicurezza e prendersi cura delle situazioni di disagio» ha commentato Francesco Valduga. «Questo accordo, nato su impulso di ITEA, rappresenta una ulteriore opportunità all’interno di un percorso che da anni stiamo portando avanti e che vuole valorizzare e far crescere il senso civico di tutti i cittadini, all’interno di un tessuto sociale, quello di Rovereto, da sempre attento alle difficoltà e pronto a intervenire e portare soccorso. La Polizia locale svolge un importantissimo ruolo di presidio e controllo, ma anche di aiuto e assistenza nelle situazioni più difficili. Si tratta dunque di un modo ulteriore di essere vicini ai cittadini, attraverso una semplificazione delle procedure che consentirà interventi rapidi dove ritenuto necessario e un migliore monitoraggio della situazione”.

Questo accordo vedrà gli agenti del corpo di Polizia Locale effettuare i controlli necessari, sia di propria iniziativa sia su segnalazione di Itea Spa stessa e a dare comunicazione alla Società delle eventuali violazioni di natura amministrativa e penale (queste ultime, dopo aver ottenuto nulla osta dell’Autorità Giudiziaria) riscontrate. È questo uno strumento che permette alla Polizia locale di intervenire anche sul suolo privato, mettendo così a disposizione un iter burocratico più snello per risolvere con maggiore celerità le diverse situazioni che si verificano.

Un esempio, è quello che riguarda i veicoli abbandonati nei parcheggi di pertinenza degli immobili della Società e che creerebbero condizioni di pericolo e di degrado, otlre a rappresentare una problematica considerata di complessa soluzione, in quanto risolvibile solamente attraverso procedure burocratiche non semplici.

Il Presidente della Comunità di Valle, Stefano Bisoffi, ha posto l’accento sull’importanza di un accordo che coinvolge tutte le quindici Comunità delle Valli del Leno e degli Altipiani Cimbri e che coinvolge dunque un territorio molto ampio: «Si tratta di una convenzione che permette alla polizia locale di rapportarsi ancora meglio con i cittadini, di essere un corpo quasi di quartiere».

Intese importanti e necessarie per la tranquillità della comunità. «Queste intese sono molto importanti» ha detto Il vicepresidente provinciale e assessore all’urbanistica, ambiente e cooperazione, Mario Tonina, «perché possono garantire maggiore tranquillità, sicurezza e vivibilità non solo agli inquilini dell’Itea, ma all'intera comunità. Si rafforza così il rapporto fra pubbliche amministrazioni e forze di polizia a beneficio dei cittadini. Le convenzioni che sigliamo oggi rappresentano quel “qualcosa in più” che, in un territorio a forte vocazione autonomista come il nostro, le istituzioni devono poter garantire».

«Ci riteniamo particolarmente soddisfatti degli accordi raggiunti con i due Corpi di Polizia locale» ricorda il presidente della Società, Salvatore Ghirardini, ripercorrendo le considerazioni che hanno portato Itea Spa alla firma dei due protocolli «grazie a questo modello di collaborazione, si confida di poter ulteriormente incrementare e diffondere un senso di protezione e di sicurezza per gli inquilini Itea e per la comunità trentina potendo intervenire con maggiore rapidità per risolvere quelle situazioni che, troppo spesso, sono fonte di conflittualità e infondono senso di trascuratezza nei nostri stabili».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, la nuova convenzione tra Itea e la polizia Locale per la sicurezza dei cittadini

TrentoToday è in caricamento