rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

Natale "da soli" in alcune Rsa: l'allarme dei familiari

Secondo il comitato Rsa_Unite: "Alcuni residenti potrebbero non poter avere un abbraccio dai propri cari nel giorno più nobile

Anche questo Natale sarà "blindato" e alcuni non potranno vedere i propri familiari, tra questi ci sono gli ospiti delle Residenze sanitarie assistenziali. I rappresentanti del comitato "Rsa_Unite" hanno condiviso la propria preoccupazione alle porte del periodo natalizio. Come spiega una nota da loro divulgata, in alcune Rsa le uscite sarebbero state improvvisamente sospese e le visite dei familiari potrebbero venire sospese o subire una ulteriore riduzione a "causa di mancanza di personale e di un più basso impiego di risorse esterne, quali volontari o cooperative sociali che si vedrebbero scadere gli accordi di collaborazione proprio nel periodo natalizio".

Secondo il comitato, le famiglie di chi soggiorna nelle Rsa potrebbero trovarsi in poco tempo a dover far fronte a significativi aumenti delle rette, nonostante la riduzione dei servizi non-sanitari negli ultimi due anni, con grande probabilità legata alla pandemia. “Abbiamo già scritto all’assessore Segnana affinché si possa adoperare per ridimensionare le rette sull’effettivo impiego del contributo non sanitario, ci auspichiamo che possa accogliere la nostra sollecitazione”.

I membri del comitato hanno presentato nuovamente all’assessore proprio il tema delle visite dei parenti riscontrando spesso forti disparità tra le varie Rsa. “Da oltre 4 mesi le visite ai familiari dovrebbero essere consentite con cadenza giornaliera compresi i festivi - spiegano -, ma una nostra recente indagine ha rilevato che nella maggioranza delle dei casi in Trentino non è così. In alcuni casi (per circa il 30% delle Rsa) le visite vengono addirittura effettuate per sole due volte alla settimana o talvolta meno”. Il comitato nota che per molte persone con malattie cognitive affette da cronicità, i contatti con i propri affetti e la loro quotidianità sono strumenti e diritti di cura imprescindibili. “Non è solo una nostra mera richiesta poter fare visita quotidianamente - dicono - è la legge che lo prevede”.

I residenti delle Rsa, come sottolineato dai membri del comitato, hanno tutti completato l’intero ciclo vaccinale, compreso della cosiddetta terza dose “booster” e che le visite sono concesse per Legge solamente previo green pass. “Sin dalla scorsa estate e tutt’oggi - notano - alcune poche strutture (la minoranza) consentono visite quotidiane con possibilità di raggiungimento dei piani e permanenza talora anche nelle zone di degenza. Quali sono gli impedimenti strutturali che ostacolano tutte le altre amministrazioni di realizzare modalità simili?”.

La possibilità di uscita dalle strutture rappresenta poi un altro tema di recente interesse, dato che alcuni gestori hanno scelto di sospendere le uscite in relazione all’aumento di contagi sul territorio. Una scelta che, a detta del comitato, penalizza ulteriormente la possibilità di contatto tra il residente e i suoi affetti. Infatti, “se è vero che le uscite dalla struttura possono eludere i controlli sui comportamenti degli interessati, è anche vero che nei casi nei quali le visite possono avvenire solo 2-3 volte alla settimana, le uscite dalle strutture rappresentano uno strumento in più per poter stare per un paio di ore in compagnia di un proprio caro”. A detta del comitato il problema non sarebbe altrettanto gravoso quindi e l’ulteriore limitazione assecondabile data l’evoluzione del contesto sanitario, se la quotidianità delle visite fosse garantita uniformemente da tutte le Rsa.

“Con l’occasione - concludono - intendiamo ringraziare e augurare buone feste a tutti i lavoratori e il personale sanitario delle Rsa che, sebbene anche solo per pochi minuti al giorno nei loro turni impegnati, si adoperano e si adopereranno nel rendere migliori le giornate dei residenti delle strutture”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale "da soli" in alcune Rsa: l'allarme dei familiari

TrentoToday è in caricamento