Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità Rovereto

Chiusa in un garage senz'acqua e cibo per giorni, Macchia salvata da "Le fusa" Onlus

Una storia a lieto fine, di quelle fatte di amore e di quei "miracoli" che a volte accadono

Uno sconosciuto in casa, la paura e poi la fuga. Macchia, una gatta di 11 anni è rimasta chiusa per giorni in un garage e Rovereto senza acqua e cibo, era in condizioni disperate ed è stata salvata ad agosto. Non si trovava lontana dalla casa dove vive con i suoi padroni che le vogliono davvero bene, la sua infatti è una di quelle storie che hanno, fortunatamente, un lieto fine. 

"Le Fusa " onlus

A rendere nota la storia di Macchia sono state le volontarie dell'associazione "Le Fusa" onlus che, chiamate subito dai proprietari del garage che hanno trovato la gatta morente, sono intervenute tempestivamente e si sono dedicate a lei. 

La storia

Si tratta di una gatta con un carattere schivo ed è stata adottata da molti anni da una famiglia che ha compreso il suo rifiuto del mondo e le ha sempre riservato uno spazio in casa, con il suo silenzio e le sue comodità. Così timida che addirittura il suo miagolio risulta flebile e quasi impercettibile a chi non la conosce. 

A luglio, un mese prima circa rispetto al ritrovamento, in casa di Macchia e dei suoi padroni è entrata una persona a lei sconosciuta. Tanto sarebbe bastato per farla scappare e per indurla a rifugiarsi nel primo luogo che ha trovato vicino a casa: un garage poco distante ma che è diventato la sua prigione.

"La micia è stata ritrovata morente - racconta la volontaria Barbara -, era da molto che non beveva e non si nutriva. Sono stati bravissimi i proprietari del garage che l'hanno trovata e ci hanno chiamate immediatamente". 

Dopo che Macchia è stata curata amorevolmente dalle volontarie, è stata rintracciata la sua famiglia, commossa per la doppia bella notizia: la loro gattina è stata ritrovata ed è viva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa in un garage senz'acqua e cibo per giorni, Macchia salvata da "Le fusa" Onlus

TrentoToday è in caricamento