Domenica, 25 Luglio 2021
Attualità

Riva del Garda, il covid non ferma il tour nella caserma dei vigili del fuoco

L'emergenza sanitaria ha provato a mettere una croce anche sopra a quest'interessante iniziativa, ma i vigili del fuoco sono abituati ad affrontare qualsiasi avversità e si sono reinventati

Vigili del fuoco di Riva del Garda

Ogni anno a settembre, da ormai il lontano 2006, il corpo dei vigili del fuoco di Riva del Garda organizza la giornata del vigile del fuoco. Inizialmente, l'evento, si teneva nelle piazze di Riva, poi è stata trasferita all'interno della caserma di viale Rovereto. Il Covid ha provato a mettere una croce anche sopra a quest'interessante iniziativa, ma i vigili del fuoco sono abituati ad affrontare qualsiasi avversità e si sono reinventati. In marzo, appena scoppiata la pandemia e a lockdown confermato, i vigili si sono trovati, come molti, a dover riorganizzare tutta la gestione della caserma, dell'interventistica, dell'addestramento e degli incontri.

La giornata del vigile del fuoco, ogni anno, ha visto una platea di oltre mille persone. Un assembramento che, con i tempi che corrono, sarebbe risultato ingestibile per via del distanziamento interpersonale richiesto e della possibilità di contagi. E allora il progetto è cambiato, divenendo digitale. Durante gli incontri in videoconferenza è stato scritto il copione per un video tour che andasse a toccare tutta l'interventistica e tutti i mezzi, sia di terra che di acqua, in dotazione al corpo rivano. 

«Appena le norme ed i regolamenti lo hanno permesso - spiega il comandante Daniele Zanoni -, con l'indispensabile supporto tecnico di Elia Bombardelli, si sono avviate le riprese per arrivare ad avere un video della durata di circa 10 minuti che portasse avanti la tradizione della giornata del vigile del fuoco... una giornata del vigile del fuoco 2.0».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riva del Garda, il covid non ferma il tour nella caserma dei vigili del fuoco

TrentoToday è in caricamento