menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università: 2 milioni di euro dalla Provincia per nuovi prof e ricercatori

Assunzione di personale in aree ritenute strategiche, e spunta anche una "cattedra delll'Euregio"

Nuove risorse per l’attività di ricerca e per l’offerta formativa dell'Università di Trento. Dal bilancio arrivano 1.960.000 euro che serviranno al potenziamento del nuovo personale di ricerca e la creazione di nuove cattedre. Nel periodo 2015-2018 le risorse impegnate dalla Giunta sono state pari a 111 milioni di euro all'anno, nonostante la contrazione complessiva del bilancio provinciale, sottolinea una nota della Provincia.

A questa cifra si aggiungono gli investimenti a sostegno della ricerca, attraverso le due fondazioni: FBK, che ha ricevuto nel periodo 2014-2018 158,3 milioni e FEM che nello stesso periodo ha ottenuto finanziamenti per la propria attività pari a 110,9 milioni. Ulteriori risorse sono state destinate ad HIT, che nasce nel 2016 dalla volontà dei soci fondatori (FBK, FEM, UNITN e Trentino sviluppo) di favorire il trasferimento dei risultati della ricerca al mondo imprenditoriale e alla società civile, con un sostegno finanziario effettivo della Provincia di 766 mila euro nel 2016, 1,4 milioni di euro nel biennio 2017 e 2,5 milioni di euro nel 2018.

Le nuove risorse andranno a finanziare alcune aree ritennute strategiche come l’attività di Fisica medica, anche attraverso l'unità di Protonterapia di via al Desert; il nuovo corso di Laurea Magistrale internazionale in Meteorologia Ambientale, per il quale le  risorse copriranno per il 50% l'assunzione di un professore; un altro professore sarà destinato al corso di Glottologia secondo il Piano Trentino Trilingue; un ricercatore al Polo di Neuroscienze nell'area riabilitazione cognitiva; un ricercatore al Centro Studi Geo-cartografico in accordo con la Soprintendenza ai Beni Culturali; ben quattro professori alla School of Innovation, novità dell’ultimo Piano strategico con il quale l’Ateneo ha deciso di costituire una Struttura Interdipartimentale sull’innovazione, la “School of Innovation” (SoI).

Ci saranno risorse ance per attivare una "cattedra dell'Euregio": con il coinvolgimento delle Università di Bolzano, Innsbruck e Trento,  su temi fortemente collegati al territorio dell’Euroregione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento