Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

SuperPark: la rassegna cinematografica a “impatto 0” sotto le stelle

Le proiezioni saranno alimentate dalla luce del sole, verranno infatti proiettate sul camion con i pannelli fotovoltaici del Cinemà du desert, che ha viaggiato per tre diversi continenti portando il cinema nei villaggi più remoti del pianeta

Una nuova rassegna cinematografica di SuperPark debutterà lunedì 26 luglio tra i boschi e i paesi del Parco Naturale Adamello Brenta. Cuffie ed energia solare gli alleati per non impattare negativamente sull’ambiente. Si parte lunedì sera in val Daone, con la proiezione di “Gunga”, di Victor Kossakovsky. Le proiezioni sono gratuite ma la prenotazione è obbligatoria. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito del Parco.

Il bosco e i piccoli borghi di montagna sono la cornice di una rassegna di film che promette di fondersi e intrecciarsi con la natura, senza disturbarla. È questa la filosofia della rassegna cinematografica di SuperPark, che si svolgerà a partire da lunedì 26 luglio all’8 agosto tra i boschi e i paesi del Parco Naturale Adamello Brenta.

La rassegna

La rassegna cinematografica di SuperPark è un’esperienza “immersiva”, in cui sarà possibile riflettere del rapporto tra l’uomo e la natura, di montagna, di catastrofi ambientali e dell’impatto dell’uomo sul mondo che lo circonda, di alpinismo, boschi, riscaldamento globale e del futuro dell’uomo sulla Terra.

Le proiezioni, che saranno 14 e in aggiunta una a margine, saranno alimentate dalla luce del sole, verranno infatti proiettate sul camion con i pannelli fotovoltaici del Cinemà du desert, che ha viaggiato per tre diversi continenti portando il cinema nei villaggi più remoti del pianeta. Inoltre, saranno proiezioni silenziose grazie all’uso delle cuffie. In quota i film verranno guardati stando seduti nel prato, su una coperta che si chiede gentilmente ai partecipanti di portare con sé, assieme ad una torcia o frontalino per poter fare rientro al termine del film.

Le proiezioni partono lunedì 26 luglio in Val Daone a Malga Nudole, alle 21.30, dove verrà proiettato “Gunga”, di Victor Kossakovsky. Un film intenso, i cui protagonisti sono gli animali, prima tra tutti una scrofa di nome Gunda. Attraverso il suo punto di vista il film racconta come non siamo l’unica specie in grado di provare emozioni, avere coscienza o volontà. Prodotto da Joaquin Phoenix e acclamato da Paul Thomas Anderson, è un’opera dalla potenza visiva unica, in grado di trascendere le barriere, spesso fittizie, che separano le specie.

In seguito la rassegna attraverserà tutto il Parco, una proiezione ogni sera, con il favore del buio: dal lago di Idro a Breguzzo, da forte Larino a Lardaro al lago di Andalo e poi a Spormaggiore e al Convento di Campo Lomaso, a Comano e al Bosco d’arte Stenico, a Carisolo, a Madonna di Campiglio a Dimaro, a Denno e sul lago di santa Giustina. Una data a margine si terrà il 9 agosto a Fai della Paganella dove verrà proiettato “Honeyland” di Tamara Kotevskae Ljubomir Stefanov, una riflessione su una questione fondamentale per la sopravvivenza del pianeta.

Tra i film anche “Now” di Jim Rakete, che racconta come da Greta Thunberg al gruppo Extinction Rebellion, per i giovani attivisti la ribellione sia  un mezzo e un fine nella lotta in difesa dell'ambiente del futuro; e “Nostalgia della luce” di Patricio Guzmán, un film di dolore e poesia che tocca i valori fondanti dell'umanità. Da segnalare la presenza di Maria Roveran e del regista Renzo Carbonera attrice e regista del film “Rugiada”, che accompagneranno una delle passeggiate di SuperPark (le passeggiate “d’autore” sono, come noto, l’altra proposta della rassegna, assieme al cinema “a impatto 0”) e presenteranno una delle proiezioni.

Domenica 1° agosto, infine, l’ex-Convento francescano di Campo Lomaso ospiterà anche un mercato di prodotti tipici locali. Le proiezioni sono gratuite, ma occorre prenotare. 

Il progetto estivo del Parco Naturale Adamello Brenta

Il progetto che sta attraversando tutta l’estate è promosso dal Parco Naturale Adamello Brenta, a cura di Impact Hub Trentino, e sostenuto da Madonna di Campiglio Azienda per il Turismo S.p.A., Garda Dolomiti – Azienda per il Turismo S.p.A, Consorzio Dimaro Folgarida Vacanze, Azienda per il Turismo Val di Non, Azienda per il Turismo Dolomiti Paganella, Comune di Dimaro Folgarida, Cassa Rurale Val di Sole.

Nato nel 2020, SuperPark,  è volto a valorizzare le bellezze naturali espresse dal territorio del Parco Naturale Adamello Brenta, lungo sentieri e boschi per vivere in modo inedito il Parco, i suoi beni naturali, ed esaltare con rispetto la natura in modo innovativo. Oltre agli appuntamenti di cinema ogni sabato di luglio e agosto si propongono escursioni con accompagnatori straordinari.

Personaggi d’eccezione: un architetto, un’attrice e un regista, una climatologa e una scrittrice, un musicista e un esploratore, attraversano i sentieri del Parco alla scoperta dei suoi angoli nascosti. Le rocce, le piante, i prati, i sassi, i torrenti sono la scenografia delle loro parole e delle loro storie.

Le escursioni mattutine vedono sempre la presenza delle guide del Parco che raccontano a loro volta natura e paesaggio. Quello che viene richiesto ai partecipanti è di provare ad uscire dalle logiche di una passeggiata in montagna “tradizionale” e di aprirsi a visioni, narrazioni e conoscenze nuove.

Nelle Giudicarie, a Malga Cengledino, domani, sabato 24 luglio, le contaminazioni sonore saranno protagoniste dell’escursione in compagnia del musicista Gabriele Michieli. Il 31 luglio si parlerà di economia di montagna con il regista Michele Trentini in Val Algone.

E poi nei sabati di agosto: in Val di Sole impareremo a metterci a contatto con il nostro corpo con l’attrice Maria Roveran, a raccontare il rapporto tra natura e essere umano con lo scrittore e esploratore Francesco Boer in Val di Non e come trovare riposo in montagna con la scrittrice e blogger Enrica Tesio, in un’escursione sui prati di Prada a San Lorenzo in Banale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SuperPark: la rassegna cinematografica a “impatto 0” sotto le stelle

TrentoToday è in caricamento