Lunedì, 22 Luglio 2024
L'appuntamento

Arriva la grande manifestazione animalista, contro la caccia e contro Fugatti

Sarà un giorno importante visto che precede l’apertura di una stagione venatoria mai così cruenta" ha detto il presidente del Partito Animalista Europeo Stefano Fuccelli

Sabato 16 settembre alle ore 14:00 prenderà il via il corteo nazionale contro la caccia e contro i decreti Fugatti di abbattimento di lupi e orsi. Due gli eventi previsti in piazza Dante alla stessa ora: uno promosso dalla Lav l'altro dal Partito animalista europeo unitamente ad altre sigle animaliste. Viste però le analoghe finalità, di comune accordo i due promotori, con il nulla osta della Questura di Trento, hanno deciso di convergere in un unico e compatto corteo. 

"Registro positivamente questa apertura da parte del presidente della Lav, Gianluca Felicetti, nella consapevolezza che soltanto unendo il mondo dell'attivismo e volontariato animalista e ambientalista ma anche cittadini appartenenti alla società civile la possibilità di cogliere l'obiettivo è indiscutibilmente superiore. Sull'onda emotiva della manifestazione in onore all'orsa Amarena a San Benedetto dei Marsi, che ha riscontrato  la presenza di alcune migliaia di partecipanti provenienti da tutta Italia, auspichiamo analoga partecipazione visto oltretutto che anche in quel contesto il Pae è stato il promotore - dichiara il presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli - Sarà un giorno importante visto che precede l’apertura di una stagione venatoria mai così cruenta e invasiva come quella annunciata per quest’anno, anche considerate le leggi procaccia dell’attuale Governo con la complicità di alcune Regioni che consentono di sparare a tutte le specie in tutti i luoghi anche nelle riserve, valichi e centri abitati per tutto l’anno persino con l’utilizzo di archi e frecce, l’utilizzo di uccelli di richiamo, nonché di tollerare il fenomeno del bracconaggio. Una politica senza scrupoli che non esita a sacrificare illegalmente milioni di esseri senzienti alle logiche del profitto delle lobby dei cacciatori e delle industrie delle armi in cambio di benefici e consenso elettorale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la grande manifestazione animalista, contro la caccia e contro Fugatti
TrentoToday è in caricamento