Attualità

Orti didattici, un finanziamento rivolto alle scuole del primo e del secondo grado

La presentazione dei progetti educativi dovrà essere fatta entro il 13 ottobre

Sono 34.800 gli euro che la Provincia mette a disposizione per il sostegno di progetti educativi, della durata triennale, finalizzati alla creazione di orti didattici volti a incentivare la diffusione della cultura del verde, dell’agricoltura, della sostenibilità ambientale e della diffusione di stili di vita sani. I progetti educativi possono essere presentati dalle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, sia provinciali che paritarie, ad eccezione di quelle che hanno già in essere progetti in fase di svolgimento. Le domande di accesso al finanziamento dovranno essere presentate dalle scuole, tramite il sistema di interoperabilità PiTre, entro il 13 ottobre 2021, al Servizio istruzione - Ufficio programmazione e organizzazione dell’istruzione.

In base a quanto previsto dalla Legge provinciale nr. 2 del 2018, la Provincia di Trento è chiamata a promuovere e sostenere la realizzazione di orti didattici, quali spazi destinati alla coltivazione con finalità formative, attraverso modalità di apprendimento laboratoriali, incentrate sulla pratica. Con il provvedimento approvato oggi la Giunta provinciale ha previsto un sostegno finanziario per le istituzioni scolastiche che realizzeranno un’apposita programmazione didattica, attraverso l’elaborazione di progetti educativi specifici. 

L’iniziativa, attiva già dal 2018, ha contribuito alla creazione di  84 progetti, attivati in altrettante sedi scolastiche della scuola primaria e  secondaria di primo grado. Da quest’anno però, potranno  presentare i propri progetti educativi anche le scuole secondarie di secondo grado. La domanda di accesso al finanziamento dovrà essere redatta sull’apposito modulo predisposto dalla struttura competente, reperibile sul sito Vivo Scuola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orti didattici, un finanziamento rivolto alle scuole del primo e del secondo grado

TrentoToday è in caricamento