rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Le dichiarazioni

"Orsa Amarena? Gli animali selvatici dovrebbero restare nel loro habitat"

Lo dice il presidente del Parco naturale Adamello Brenta, Walter Ferrazza, che ha scritto una lettera per spiegare la sua posizione in merito al fatto che ha sconvolto l'Abruzzo e anche l'Italia

“Gli animali selvatici sono animali selvatici. Ciò sicuramente vale a maggior ragione per i grandi predatori, che non sono e non devono essere “instagrammabili”. Lo dice il presidente del Parco naturale Adamello Brenta, Walter Ferrazza, commentando la notizia della morte dell'orsa Amarena. Secondo il numero uno del parco trentino, l’orsa uccisa a fucilate in Abruzzo ha pagato il fatto di essere diventata una star per gli uomini.

Perché gli orsi sono un problema per Fratelli d'Italia

“Sono animali che dovrebbero rimanere nei loro habitat, lontano dall'uomo e dalle sue attività. Incoraggiare la prossimità e volerli umanizzare è una forzatura che porta alle peggiori conseguenze - continua Ferrazza - un animale, suo malgrado, diventato una fonte di attrazione debitamente documentata sui social network: una situazione che di per sé ha qualcosa che non va, qualcosa di sbagliato. Quello che siamo obbligati a fare, come territorio che, assieme a quello abruzzese, vede al suo interno una colonia ursina, è quindi di invitare, ancora una volta, tutte le persone che hanno davvero a cuore la questione ambientale, a non creare nuovi conflitti. La risposta, di fronte ad episodi come questo, dev'essere sempre ragionata, razionale, pacata e fondata sulla conoscenza scientifica. Non è possibile davvero più tollerare alcun estremismo contro l'uomo e l'orso. Affidiamoci a scienza e conoscenza", aggiunge Ferrazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Orsa Amarena? Gli animali selvatici dovrebbero restare nel loro habitat"

TrentoToday è in caricamento