rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Motoraduno

Duecento bikers vigili del fuoco attraversano il Trentino

I bikers vigili del fuoco provengono da diverse regioni italiane e sono stati accolti dalla comandante del Corpo permanente Ilenia Lazzeri

Irrinunciabile la tappa a Trento per i bikers vigili del fuoco. Approdati nella mattinata di venerdì 10 giugno nella caserma del Corpo permanente di Trento, erano circa in 200 motociclisti, a bordo di oltre 120 motociclette, che partecipano al 55esimo motoraduno nazionale del "Moto Club Vigili del Fuoco Italia", organizzato dalla sezione trentina dell’associazione.

I bikers vigili del fuoco provengono da diverse regioni italiane e sono stati accolti dalla comandante del Corpo permanente Ilenia Lazzeri che ha dato loro il benvenuto in Trentino sottolineando, come elemento che accomuna tutti i partecipanti all’iniziativa, il senso di appartenenza alla famiglia dei vigili del fuoco. Lazzeri ha augurato ai partecipanti al motoraduno buon viaggio e buon divertimento tra le valli e le montagne trentine.

C’è grande emozione, ha confermato il presidente nazionale del Moto Club Giorgio Righi, nel ritrovarsi nuovamente dopo lo stop imposto dalla pandemia. Per tradizione l’associazione organizza due motoraduni all’anno.

L’appuntamento organizzato in Trentino prevede che siano toccate diverse località: Val Calamento, passo Manghen, Cembra, con arrivo ad Andalo nella serata di venedì; la Val di Non, Cavareno, la Val di Sole, Campo Carlo Magno, Madonna di Campiglio, la Val Rendena, Pelugo, Molveno e ancora Andalo sabato.

Un’iniziativa che oltre ad offrire la possibilità di vedere da vicino le bellezze del territorio offre ai partecipanti, abituati nella vita professionale ad agire come una squadra, l’opportunità di rafforzare relazioni di conoscenza e amicizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duecento bikers vigili del fuoco attraversano il Trentino

TrentoToday è in caricamento