rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cultura

La mostra sull'Autonomia diventa itinerante

Paccher: "Merita di essere vista per il suo contenuto artistico e storico"

Cala il sipario sulla mostra d’arte che il Consiglio regionale ha dedicato ai 50 anni del secondo statuto di Autonomia del Trentino Alto Adige. L’esposizione, realizzata in collaborazione con la Regione, si è rivelata un successo sia di critica, sia di pubblico.

Mostra sull’Autonomia, il taglio del nastro con Paccher e Sgarbi

"Nei prossimi mesi abbiamo in animo di portare la mostra  anche in altre sale, in alcuni comuni - osserva il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Paccher -. Sia per il valore artistico dell’esposizione che per la presenza di alcuni reperti storici legati alla firma della nostra Autonomia. Aspetti che meritano di essere visti il più possibile”. 

Si facciano dunque avanti i sindaci interessati a ospitare l’allestimento che ha lasciato la Sala di rappresentanza, visto che le repliche sul territorio non potranno essere moltissime. L’esposizione attinge al caveau del Palazzo di piazza Dante, ricco di poco meno di 2000 opere d’arte acquisite negli anni, e traccia un ideale filo conduttore tra Trento e Bolzano, attraverso i paesaggi e la gente della nostra terra ed è intitolata  “Il Trentino Alto Adige, il suo territorio, i suoi borghi, le sue genti, la sua autonomia”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mostra sull'Autonomia diventa itinerante

TrentoToday è in caricamento