rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
In tv

Inizia Masterchef, chi sono i concorrenti trentini

Ecco alcune anticipazioni sulla prima puntata

Inizierà domani, giovedì 29 dicembre, una delle sfide più amate dagli italiani: quella di MasterChef Italia, su Sky e in streaming su Now. Venti gli aspiranti chef che compongono la Masterclass e che affronteranno le prime prove di questa stagione, col sogno di diventare il dodicesimo MasterChef italiano.

Chi sono i partecipanti dal Trentino

Tra i venti aspiranti MasterChef, ci sono anche alcuni trentini: il fotografo 33enne Francesco Girardi, nato a Trento e che ora vive a Cesena e lo studente di Economia: il 20enne Leonardo Colavito nato a Bologna e che vive a Trento.

Francesco Girardi-2

Per Francesco, il fotografo 33enne questa è "solo" una nuova sfida. Lui che  si è trovato a superare diversi ostacoli in passato, perché sono state tante le prove che la vita gli ha messo davanti agli occhi: "I miei genitori sono morti in un incidente stradale quando avevo 13 anni. Ho vissuto con le mie zie materne e non è stato sempre un rapporto facile, anzi con una non ho più parlato fino a pochi anni fa. Mio fratello invece è andato a vivere da solo quando aveva 19 anni e quindi anche il rapporto con lui si è un po’ raffreddato". È scappato di casa a 18 anni per andare a vivere a Cesena, dove ha studiato Scienze e Tecnologie alimentari. Arrivato in città, ha iniziato a cucinare: "Eravamo 6 maschi in casa e nessuno sapeva cucinare - dice - ho deciso di farlo io e mi sono appassionato subito".

Ha sempre avuto la passione per la fotografia e ha iniziato a scattare le prime foto professionali nella cucina del ristorante di un suo amico, prima di passare "alle discoteche e agli eventi". Attualmente lavora come fotografo per matrimoni, serate in discoteca, per food, ma anche come fotoreporter giornalistico:
"Sono stato in Brasile, nelle favelas - racconta - in Giappone, per documentare la vita nella periferia; al confine tra Polonia e Ucraina per raccontare la fuga dei profughi". È sposato da 6 anni con Elisa che fa la farmacista. L’anno scorso ha avuto un arresto cardiaco mentre faceva palestra: "Sono morto di venerdì e mi sono risvegliato dal coma la domenica», dice. Questo evento ha dato una svolta alla sua vita, portandolo a voler vivere ancor più intensamente le sue passioni: la partecipazione a MasterChef Italia rappresenta proprio la concretizzazione di questo pensiero.

Leonardo Colavito

E poi c’è il giovanissimo Leonardo, nato a Bologna e ora residente a Trento. Leonardo ha 20 anni ed è uno studente alla facoltà di Economia all’università. Descritto come persona entusiasta, curiosa e pronta a crescere a livello culinario. Sempre gentile e umile, si mette in gioco con spensieratezza. La passione per la cucina è nata quando era piccolo e preparava la pasta fresca con la nonna. Non ha mai studiato ma si informa su internet e si sente pronto per una gara come MasterChef Italia. La sua cucina è sicuramente molto casalinga e legata alle tradizioni, anche se afferma di sperimentare anche altro. "Mi sento un bravo ragazzo, cerco di essere gentile" dice, gli piacciono la competizione e la pressione. Se vincesse viaggerebbe per il mondo per imparare quanto più possibile sulla cucina.

I giudici

A giudicare i venti concorrenti, sarà il trio formato da Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli che sin dai primi istanti mostreranno ai concorrenti di quest’anno, nel cooking show Sky Original prodotto da Endemol Shine Italy, che in una gara tesissima e piena di insidie come questa non bisogna mai dare nulla per scontato.

All’ingresso in cucina troveranno una Golden Mystery Box, in base alla quale potranno preparare un piatto dolce oppure salato, che darà la possibilità ai migliori della prova di salire direttamente in balconata evitando così lo step successivo.

Chi non avrà soddisfatto totalmente i giudici, si rimetterà invece all’opera per l’Invention Test, per una prova di creatività che necessita di fantasia e ingegno, essendo basata su due prodotti tipici e basilari della tradizione culinaria italiana: gli aspiranti chef dovranno rispettarli, elevarli e renderli assoluti protagonisti.

La puntata del 29 dicembre

La rotta dei cuochi amatoriali, negli episodi di giovedì 29 dicembre alle 21.15 su Sky Uno e in streaming su Now, sempre disponibili on demand, visibili su Sky Go, proseguirà con la prima Prova in Esterna di stagione: a far da sfondo alla sfida tra le brigate sarà lo storico e affascinante Ponte Vecchio di Bassano del Grappa, che accoglierà i cuochi impegnati a ideare e preparare un menù per 35 produttori dell’Asparago bianco Dop, eccellenza locale e assoluto protagonista delle portate. Ospite di questa sfida in terra veneta Antonio Lorenzon, “padrone di casa” bassanese e nono vincitore di MasterChef Italia in una finale ancora oggi memorabile.

Al rientro in Masterclass, la brigata sconfitta sarà impegnata nel Pressure Test in cui i concorrenti verranno testati sulle loro basi tecniche. Chi dovrà sfilare il grembiule, lasciando la cucina di MasterChef Italia già dopo il primo round?

Ultime notizie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inizia Masterchef, chi sono i concorrenti trentini

TrentoToday è in caricamento