La questione / Val di Fiemme e Fassa

Marmolada: si parla di riapertura per la stagione sciistica con prescrizioni

Dovrebbe arrivare a giorni l'ordinanza che stabilirà la riapertura della zona

La Marmolada verso l'apertura in vista della stagione invernale e della ripartenza degli impianti. A confermarlo è L'Ansa, con una nota del 15 novembre. Fra tre giorni, fa sapere l'agenzia, quindi entro venerdì 18 novembre, dovrebbe arrivare l'ordinanza che permetterà la ripresa dell'attività sciistica. La zona risulta ancora chiusa dopo il tragico evento verificatosi il 3 luglio di quest'anno.

Le conferme, all'agenzia, le ha date il dirigente generale del Dipartimento di protezione civile, foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento, Raffaele De Col. Nelle scorse settimane si sono susseguiti appelli con la richiesta di apertura da parte del Veneto. Confindustria Belluno, in una nota di qualche giorno fa affermava che se il Trentino non disporrà la riapertura: "I danni rischiano di essere irreparabili e non riguardano solo il territorio comunale di Rocca Pietore - dove sono in pericolo tante attività economiche e decine di posti di lavoro diretti - ma l’intera area del Dolomiti Superski, di cui la Marmolada è parte fondamentale e integrante"

Del Col ha spiegato all'agenzia che la zona della Marmolada è stata inserita nelle aree a rischio valanghe e che quanto accaduto quest'estate era "una cosa nuova". Quindi: "Si apre alla stagione sciistica invernale con alcune prescrizioni". Nell'ordinanza, ha spiegato il dirigente, verrà ricordato il pericolo, soprattutto nelle zone limitrofe alle piste da sci e così anche "la responsabilità dei gestori".

Leggi tutte le notizie su TrentoToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marmolada: si parla di riapertura per la stagione sciistica con prescrizioni
TrentoToday è in caricamento