rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Attualità

Maratona vaccinale e no vax, Apss e Fugatti delusi

Le prime reazioni del presidente Fugatti dopo le prime 24 ore dell'iniziativa

Al secondo giorno della maratona vaccinale arrivano i primi dati che possano dare l'idea della risposta dei trentini a questa iniziativa. Partita sabato 4 dicembre, la campagna ha mostrato numeri considerevoli, ma il presidente Maurizio Fugatti, intervenuto durante una conferenza stampa di domenica 5 dicembre, prima dell'aggiornamento della divulgazione dei dati completi delle somministrazioni della giornata, ha mostrato delusione per le prime dosi somministrate, troppo poche viste le previsioni di amministratori e Azienda sanitaria.

"I dati di oggi ancora non li ho, li vedremo stasera, però quello che emerge da questi due giorni, sui 75mila non vaccinati trentini che c'erano e che sostanzialmente ci sono, lo diciamo senza problemi, credevamo (amministratori e Apss ndr) che un'iniziativa di questo tipo potesse avere un forte impatto - ha affermato Fugatti -. Credevamo che un terzo di loro potesse convincersi a vaccinarsi senza prenotazione. I numeri delle prime dosi sono bassi, credevamo sarebbero stati 20-25 mila. Ci siamo sbagliati e dobbiamo avere l'onestà di dirlo".

Il presidente ha anche specificato che comunque mancano ancora alcuni giorni, visto che la maratona vaccinale continuerà fino all'8 dicembre. Il desiderio di chi sta curando questa campagna è che questi dati possano crescere, smentendo quanto visto fino a domenica.

"Non voglio dire che questo sia un problema - ha continuato il presidente Fugatti -, però si pone un tema per la politica, per i cittadini, per la comunità scientifica: c'è una forte volontà di una parte di cittadini, a questo punto considerevole, che anche se messi nelle condizioni organizzative pure e semplici di vaccinarsi, non lo fanno. Questo è un tema che dobbiamo portare al dibattito pubblico quotidiano, lo dobbiamo affrontare tutti. E non entro nel merito delle motivazioni, non l'ho mai fatto". Il presidente della Pat ha quindi rinnovato l'appello a prenotare il vaccino a tutti i trentini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratona vaccinale e no vax, Apss e Fugatti delusi

TrentoToday è in caricamento