rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Lavoro, salute e sicurezza: anche da Trento alla manifestazione di Roma

Le tre confederazioni, con un messaggio rivolto al nuovo governo, hanno chiesto di invertire la rotta su questo tema investendo maggiormente in prevenzione, rafforzando i controlli, superando la precarietà

C’era anche una delegazione di lavoratrici e lavoratori trentini oggi, sabato 22 ottobre, a Roma, in piazza Santi Apostoli, per la manifestazione organizzata da Cgil Cisl Uil per chiedere più salute e più sicurezza nei posti di lavoro.

Le tre confederazioni, con un messaggio rivolto al nuovo governo, hanno chiesto di invertire la rotta su questo tema investendo maggiormente in prevenzione, rafforzando i controlli, superando la precarietà. Perché le regole si rispettano meno quando si lavora nell’incertezza o in una situazione di bisogno estremo. "In Italia - sottolineano i sindacati - ogni giorno muoiono in media tre lavoratori. Duemila le persone che si infortunano ogni giorno. Numeri inaccettabili, che chiedono un cambio di passo".

Quello che i sindacati chiedono è: "Più prevenzione e maggiori controlli, con un rafforzamento degli organici degli enti ispettivi è la richiesta fatta propria anche dalle confederazioni provinciali che su salute e sicurezza sul lavoro puntano il dito contro Provincia e imprese che fino ad oggi, con le loro timide reazioni, hanno dimostrato di tenere poco a questo tema. Eppure da gennaio ad oggi in provincia sono morte dodici persone. Sono oltre 5.400 quelle che si sono infortunate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, salute e sicurezza: anche da Trento alla manifestazione di Roma

TrentoToday è in caricamento