rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità Ledro

Verso il 25 novembre #maipiùviolenzasulledonne

Il 25 novembre ricorre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, istituita nel novembre 1999 dalle Nazioni unite per informare, sensibilizzare e confrontarsi con questo grave problema sociale

È stata scelta una data simbolica che ricorda il brutale assassinio delle sorelle rivoluzionarie dominicane Mirabal durante il regime di Trujillo nel 1960. Le tre ragazze, denominate “las Mariposas”, lottarono contro la dittatura e furono brutalmente uccise dai servizi segreti in un’imboscata, mentre si stavano recando a far visita ai mariti detenuti. La loro scomparsa ha scatenato una dura reazione popolare che ha portato nel 1961 all’omicidio del dittatore. Inoltre, in loro memoria, il 25 novembre del 1981 si tenne il primo Incontro internazionale femminista delle donne latinoamericane e, da allora, la giornata è stata riconosciuta come data per ricordare e denunciare il maltrattamento fisico e psicologico su donne e bambine.

Il 25 novembre 2021 si svolgerà un evento di cui seguiranno maggiori informazioni nei prossimi giorni, organizzato dal "Tavolo intercomunale 25 novembre”: un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti degli assessorati alle politiche sociali e pari opportunità dei sette Comuni della Comunità Alto Garda e Ledro, del Servizio socio - assistenziale della Comunità di valle, della Polizia intercomunale e dell'associazione Luogo comune di Riva del Garda.

Contestualmente è nata l'iniziativa "La coperta rossa", per coinvolgere attivamente residenti, operatori e volontari delle quattro Apsp (case di riposo) della Comunità Alto Garda e Ledro, poi estesa a chiunque abbia piacere di partecipare creando dei quadrati di lana rossa di 20x20 cm lavorati a maglia o uncinetto.

Per dare maggiore visibilità all'iniziativa, nell'atrio della sede comunale di Pieve ha preso vita l'installazione "Verso il 25 novembre", dove sono già presenti alcuni lavori prodotti da abili mani operose presso l’Apsp Giacomo Cis. Suonando il campanello, i quadrati possono essere depositati all'interno della cesta rossa presente nell'installazione.

Perché una coperta rossa? È un oggetto di uso quotidiano che in maniera figurata può rappresentare “l’amore e l’amare”. Questo sentimento infatti dovrebbe trasmettere calore, riparo e protezione, caratteristiche che possiede anche la simbolica coperta e che non sono presenti nelle relazioni dove purtroppo prevalgono la violenza, i soprusi e il non rispetto dell’altr*.

Grazie alla collaborazione dell'associazione Luogo comune, i quadrati una volta uniti diventeranno una o più coperte rosse, protagoniste degli eventi per la celebrazione dell'8 marzo 2022 - Giornata Internazionale della Donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il 25 novembre #maipiùviolenzasulledonne

TrentoToday è in caricamento