Con l'emergenza coronavirus lauree solo via webcam: "I festeggiamenti sono solo rimandati"

Parla uno dei tanti laureati in via telematica di questa sessione. Quando l'emergenza finirà tutti loro saranno dichiarati dottori pubblicamente, in piazza Duomo

Vestito elegante, tesi tra le mani, sul frontespizio il sigillo dell'Università degli Studi di Trento. Marco è uno dei tanti laureati della sessione primaverile 2020 che potranno dire di aver discusso la tesi senza uscire di casa. Succede anche questo, ai tempi del coronavirus. Relatore, controrelatore e laureando si collegano, all'ora stabilita, ad una piattaforma digitale celebrando così il rito che da secoli suggella la fine del cursus studiorum.

Marco, laureatosi in Fisica, ha festeggiato insieme ai genitori, ma fratelli ed amici non hanno fatto mancare il loro affetto, grazie a skype, whatsapp e videomessaggi. "E' una sensazione che non mi sarei mai immaginato di provare: chiaramente uno si immagina in modo del tutto diverso il giorno della sua laurea. Questa situazione mi ha fatto però anche riscoprire il valore della discussione della tesi in sè, al di là dei festeggiamenti" spiega a Trento Today.

"Anche il periodo precedente alla discussione non è stato dei migliori: con la chiusura delle aule studio e dei ricevimenti non è stato facile: i professori mi hanno però seguito al meglio. Tutti, docenti e studenti, siamo stati presi alla sprovvista da un evento che non si poteva prevedere. Ringrazio i miei amici che, nonostante la distanza, mi sono stati vicini: ci si deve arrangiare così, con la promessa che i festeggiamenti son solo rimandati". Ad essere rimandati non sono solo i festeggiamenti privati: per tutti i laureati della sessione l'appuntamento è, come sempre, alla cerimonia di proclamazione pubblica in piazza Duomo. Non si sa ancora quando si terrà, ma sarà sicuramente una festa per tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

Torna su
TrentoToday è in caricamento