menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infermieri e oss: "Turni cambiati ogni giorno, veniamo avvisati al telefono"

Personale sanitario già in affanno, l'ennesimo grido di allarme arriva dalla Cgil. "Di notte c'è un oss per tre reparti, significa 90 pazienti"

Una situazione drammatica, destinata a peggiorare. Questo è quanto emerge dalla descrizione dei carichi e delle condizioni di lavoro per il personale sanitario nell'ospedale S. Chiara di Trento. L'ennesimo grido di allarme arriva, questa volta, dalla Fp Cgil.

Turni cambiati ogni giorni, non c'è recupero psicofisico

"La situazione - spiega il sindacato - è in peggioramento: il reparto di medicina è stato convertito interamente al Covid, con aumento dei tempi per l’assistenza ai pazienti ma anche per la vestizione e svestizione del personale; personale tra cui cominciano ad aumentare i contagiati, con la conseguenza che chi è in salute deve sopperire alle carenze. Si viene avvisati telefonicamente, giorno per giorno, su che turno si dovrà fare: soluzione che sta mettendo sotto pressione anche i coordinatori, incaricati di compensare le assenze con le già risicate risorse. Intanto i rientri sui giorni di riposo si sommano e il recupero psicofisico non c'è mai". 

C'è poi da tenere conto che ache i pazienti, nell'emergenza, hanno esigenze diverse: "La giunta provinciale deve assolutamente rivedere i parametri di minutaggio paziente/operatore: le esigenze sono totalmente cambiate e non si può pensare di seguire i pazienti col cronometro in mano". La situazione peggiore si viene a creare di notte, con un solo oss per 90 pazienti: "Nell’ultimo anno c’è stata una graduale riduzione di 4 unità Oss a tempo pieno e 1 unità a tempo parziale, e riducendo a 1 solo operatore per il turno notturno, durante il quale deve garantire assistenza ai reparti di medicina A, medicina B, medicina alta intensità e supporto ai reparti di ematologia, malattie infettive e pneumologia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento